sabato 17 maggio 2008

Cannes chronicles/4

Immaginate di dover intervistare Chiara Mastroianni, protagonista, assieme alla madre Catherine Deneuve, del film Un conte de Noel. Immaginate di aver visto il film, ma di non essere riusciti ad andare alla conferenza stampa. Immaginate di aver letto l'articolo di Giovanna Grassi sul Corriere. Lo so, lo so, e' pure sgrammaticato, ma insomma, e' la sintesi di una conferenza stampa, e mi serviva come base minima e recente per l'intervista. Adesso immaginate di essere davanti a Chiara Mastroianni e mentre state parlando del film, della famiglia, dell'essere madre e dell'essere figlia, insomma di tutto quello di cui parla - dolorosamente e esageratamente - il film in questione, ecco immaginate che a voi venga in mente una frase - questa frase: "Ammetto che ho avuto difficoltà a pronunciare quelle frasi, a dire a un figlio che non lo ami", che secondo Giovanna Grassi Catherine Deneuve avrebbe pronunciato durante la conferenza stampa - e di chiederne conto alla figlia. Adesso immaginate che Chiara Mastroianni molto educatamente vi dica: "Veramente lei ha detto esattamente il contrario, ha detto che e' stato divertente e liberatorio pronunicare quella frase".
Bene, adesso immaginate la mia di faccia, ma soprattutto immaginate cosa in quel momento avrei voluto fare della faccia di Giovanna Grassi se solo l'avessi avuta davanti.

5 commenti:

  1. care, vecchie tradizioni17 maggio 2008 19:44

    "signora winger, lei che ha vinto un oscar"
    "non l'ho mai vinto"
    "sì che l'ha vinto"
    "le dico di no"
    "senta lei l'ha vinto, ce l'ho negli appunti"

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace molto che quest'anno coming soon non trasmetta la diretta delle conferenze stampa e non potermi godere così le consuete strampalate domande della Grassi nel suo improbabile inglese e vedere poi le facce esterrefatte degli attori e registi e i risolini dei colleghi giornalisti.
    Comunque sul sito del festival dovrebbero esserci le press conference del giorno prima.

    RispondiElimina
  3. Si, Simona. Però adesso dicci dov'eri durante la conferenza stampa e perché non ti ci sei fermata dopo il film. :)

    RispondiElimina
  4. La conferenza stampa non e' mai dopo il film, troppo facile. Qui tutto e' complicatissimo.

    RispondiElimina